L’Isee, Indicatore Situazione Economica Equivalente, è lo strumento di valutazione per l’accesso alle “prestazioni sociali agevolate” in riferimento alla situazione economica dell’intero nucleo familiare anagrafico tenendo conto dei redditi, del patrimonio immobiliare e mobiliare .

Con il D.P.C.M. n. 159/2013 è stata introdotta, a far data dal 1 gennaio 2015, una nuova disciplina in materia di ISEE con la quale vengono stabilite delle modalità di calcolo differenziate dell’indicatore, calcolati in funzione della specificità delle situazioni ( ISEE ordinario, ISEE socio sanitario, …) . E’ previsto inoltre che alcune informazioni già disponibili negli archivi dell’INPS e dell’Agenzia delle Entrate siano acquisite dal sistema informatico e non vengano richieste al cittadino

Il modello Isee 2017 viene rilasciato al cittadino sulla base della DSU, Dichiarazione Sostitutiva Unica che viene compilata gratuitamente dai Caf, in base ai dati desunti dai documenti presentati,  e poi trasmessa all’Inps.

Si allegano DSU vigenti e relative istruzioni:

https://servizi2.inps.it/servizi/Iseeriforma/FrmInfoModulistica.aspx

I documenti da presentare sono:

  • Codice Fiscale di tutti i componenti del nucleo familiare;
  • Documento d’identità del dichiarante;
  • Contratto di locazione regolamento registrato all’Agenzia delle Entrate;
  • Dichiarazione dei redditi relativa ai 2 anni precedenti la compilazione della DSU, per la DSU 2017 vanno considerati i redditi 2015 per cui, occorre portare: modello 730, Unico PF, modello CU – nuova certificazione unica e qualsiasi altra certificazione attestante i redditi percepiti come ad esempio: compensi, indennità e trattamenti previdenziali ed assistenziali, borse di studio, assegno di mantenimento al coniuge, redditi esenti IRPEF;
  • Patrimonio mobiliare fino al 31/12 dell’anno precedente la compilazione della DSU 2017 saldo al 31/12/2016 di:
  •  titoli di stato;
  • obbligazioni;
  • azioni;
  • BOT;
  • CCT;
  • buoni fruttiferi;
  • fondi d’investimento;
  • forme assicurative di risparmio;
  • giacenza media conto corrente;
  • Per i lavoratori autonomi: va consegnato al CAF, il valore del patrimonio netto dell’ultimo bilancio presentato.
  • Patrimonio immobiliare riferito al 31/12/2016 servono i seguenti documenti:
  • Fabbricati, terreni agricoli o arre edificabili: certificato catastale; atto di compravendita o successione;
  • Acquisto o costruzione di immobili di proprietà: certificazione quota capitale residua del mutuo;
  • Immobili detenuti all’estero: valore ai fini IVIE.Portatori di Handicap: tutta la documentazione medica attestante la disabilità e certificazione delle eventuali spese pagate per l’assistenza personale e/o per il ricovero presso strutture residenziali; Autoveicoli ed imbarcazioni da diporto: targa auto e/o moto superiore a 500cc; documenti navi ed imbarcazioni da diporto.